Skip to content

Trovate le risposte alle domande e ai problemi più comuni

Apri tutto

Che cos’è il cyber-bullismo?

L’uso della tecnologia delle comunicazioni informative (telefoni cellulari, computer e altri dispositivi elettronici) per irritare volontariamente e ripetutamente qualcuno.

Che cos’è il “sexting”?

L’atto di inviare messaggi o fotografie rivelatori o sessualmente espliciti, principalmente tramite telefoni cellulari.

Dovrei filtrare l’uso di Internet dei miei figli?

Molti genitori pensano di poter fidarsi dei propri figli nell’uso responsabile della tecnologia. Tuttavia, anche se fosse così, i minori possono comunque aggirarsi casualmente dove non intendevano andare, o addirittura venire indotti a farlo da un criminale informatico. Per tale motivo, consigliamo l’uso di un prodotto di protezione affidabile per bloccare l’accesso ai siti truffaldini o che sono passati sotto il controllo degli hacker. Inoltre, in base all’età e alla maturità del minore, invitiamo a filtrare le categorie dei siti, o determinati siti, in base a ciò che si ritiene più opportuno. Questa tecnologia, tuttavia, non rimpiazza l’esigenza di guidarli in ciò che è adatto e ciò che non lo è, né li esime dal riferirvi se riscontrano qualcosa di problematico.

Mio figlio/mia figlia continua a chiedermi il permesso di andare su Facebook.
Cosa devo rispondere?

Per prima cosa, per quasi tutti i siti di social network è necessario avere almeno 13 anni. Supponendo che i minori siano grandi abbastanza, è necessario spiegare loro o consigliarli su come configurarli e utilizzarli saggiamente. L’uso delle più solide impostazioni sulla privacy è importante ma il modo migliore per conservare la privacy e gestire una buona reputazione online è dare per scontato che tutto ciò che si pubblica potrebbe essere condiviso diffusamente e trattare le persone online (che si conoscano o meno) con rispetto.

Ulteriori informazioni nella nostra guida sulla sicurezza su Suggerimenti per la protezione nei siti di social networking (PDF/ingl.).

A che età dovrei comprare il cellulare a mio figlio/mia figlia?

È una decisione personale e dipende dallo scopo che avrà il cellulare. Molti genitori ne comprano uno ai figli per motivi di sicurezza, per metterli in grado di contattare i genitori in caso di necessità.

Dati recenti mostrano in media che i bambini ricevono il loro primo cellulare intorno a 12-13 anni, o comunque durante la scuola media (in base a una ricerca di Pew Internet & American Life).

Oltre all’età, dovete anche tenere conto della capacità di vostro figlio di assumersi la responsabilità del cellulare (rottura, perdita) e, se è più grande, dovreste forse valutare la sua capacità di contribuire a pagarne i costi (per SMS e telefonate).


Social media

Mettetevi in contatto con noi su