Skip to content

Patching virtuale di Trend Micro

Pinterest

Protezione delle vulnerabilità prima che possano venire sfruttate

Centinaia di vulnerabilità software vengono scoperte ogni mese e l’applicazione puntuale delle patch è dispendiosa, soggetta a errori e spesso impossibile. Le soluzioni di patching virtuale di Trend Micro (PDF/ingl.) utilizzano le tecnologie di rilevamento e prevenzione delle intrusioni per proteggere le vulnerabilità prima che possano venire sfruttate. Vi assicurate così la protezione immediata eliminando al contempo i costi e le difficoltà della distribuzione di patch di emergenza, i cicli di patch frequenti e le costose interruzioni dell'attività di sistema.

Potete ottenere una consolidata tutela delle vulnerabilità che proteggerà i vostri server ed endpoint fino all’implementazione delle patch, o indefinitamente quando termina il supporto garantito a sistemi come Windows Server 2003. La protezione tramite patching virtuale può aiutarvi ad allungare la vita dei sistemi e delle applicazioni preesistenti oltre a ridurre i costi amministrativi.

Cominciate con il patching virtuale nel datacenter

Trend Micro Deep Security scherma le vulnerabilità nei sistemi di importanza critica fino a quando non sono disponibili e vengono distribuite le patch oppure sostituisce patch future che potrebbero non materializzarsi mai. Scoprite come la città di Fresno, in California (PDF/ingl.) protegge le risorse più preziose con il patching virtuale.

  • Garanzia di protezione contro le vulnerabilità.
  • Riduzione al minimo dei costi di gestione delle patch.
  • Conformità alle normative e best practice.
  • Protezione di POS, terminali informatici, dispositivi incorporati e applicazioni personalizzate.

 

 

 

 

Portate al desktop la schermatura delle vulnerabilità

Trend Micro Vulnerability Protection scherma le vulnerabilità nei desktop e laptop Windows. Vi consente di impedire che le vulnerabilità vengano sfruttate grazie a filtri facili e veloci da implementare. Scoprite come SMDC Health System (PDF/ingl.) ha ridotto i costi delle IT del 50% con la sicurezza degli endpoint e il patching virtuale.

  • Protezione a fronte delle vulnerabilità note grazie alle regole HIPS (Host Intrusion Prevention System).
  • Blocco delle nuove minacce grazie all’analisi del comportamento e all’auto-apprendimento.
  • Patching virtuale disponibile per desktop fisici e virtuali.
  • Miglioramento della protezione del firewall per gli endpoint aziendali remoti e mobili.

Social media

Mettetevi in contatto con noi su